14 Luglio 2020
Rassegna stampa
percorso: Home

Rassegna stampa

Di Lucca tv canale 89

La Nottolini cede il primo set in modo rocambolesco, non si demotiva e dimostra ancora una volta che per vincere al PalaPiaggia bisognerà versare lacrime e sangue, quelle che il sestetto di Brighigna non è in grado di fare, affidandosi troppo alla classe immensa di Mirka Francia.
Lo spauracchio della vigilia era proprio lei, la 39enne stella cubana, schierata da opposto per toglierle la fatica della ricezione, e l'attesa non è stata tradita, 26 i suoi punti personali, con percentuali irreali, ma come detto, dietro alla fuoriclasse, San Giustino non ha saputo trovare alternative.

Eppure la gara si era messa subito bene, la Nottolini quasi intimorita, va sotto 8 a 3 per la gioia di una ventina di chiassosissimi tifosi ospiti.
Dopo il primo time out tecnico la formazione di Becheroni entra in campo più concentrata e guidata da una sontuosa Sofia Renieri, mai così continua in battuta, guadagna il 23 a 18, paura di vincere e inesperienza porta il set ai vantaggi, con le umbre che se lo aggiudicano per 30 a 28.
Ti aspetti una squadra demotivata, trovi invece una super Nottolini, che d'autorità si impone 25 a 13, con tutte le bianconere messe in ritmo da Sostegni, che a differenza delle palleggiatrici ospiti, privilegia la semplicità alla giocata spettacolare.
Il terzo set è quello che decide la gara, parte meglio San Giustino guadagnando un vantaggio netto che le porta sul 16 a 11, poi sale ancora in cattedra la squadra capannorese che infligge un parziale di 14 a 3, che abbatterebbe un toro figurarsi le spaesate ospiti.
Si va al quarto set con umori opposti, le bianconere sulle ali dell'entusiasmo, lasciano le briciole alle avversarie, che per tutta la gara faticano in ricezione, concedendo ben 11 ace. San Giustino non trova alternative a Francia, infallibile sì da prima e seconda linea, ma cercatissima dietro ai muri, le 39 primavere non le consentono di difendere con efficacia, troppi i palloni che cadono dalle sue parti.
Il 25 a 19 finale è l'epilogo logico, la Nottolini è stata più squadra, mettendo a nudo i limiti di un San Giustino pieno di ottime giocatrici, ma ancora poco disposte alla lotta. Per Maltagliati e compagne, una serata da incorniciare, senza montarsi troppo la testa perchè come detto da Becheroni, la sua deve essere una squadra garibaldina, lasciare ad altri la punta di fioretto.


1a Divisione

da IL TIRRENO 24 Febbraio 2010

La Nazione

Nottolini ko solo al tie break nella trasferta di Trevi

Lucky Wind Trevi- Nottolini Capannori 3-2 (25-11, 25-20, 22-25, 20-25, 15-7)
LUCKY WIND TREVI: Ragnacci 8, Della Giovampaola, Monaci, Ciancio (L2), Garganese 4, Capezzali 20, Pietrolati 7, Nencioni, Piccari (L2), Sechi, Pistocchi 3, Volaj 10, Meniconi 20. All.: Sperandio
NOTTOLINI CAPANNORI: Rondini, Magnanelli 11, Miccoli, Mutti 11, Maltagliati 6, Renieri 12, De Cicco, Sartelli, Puccini 22, Marsili, Sostegni 2, Venturi, Dovichi 3. All.: Becheroni
La Nottolini torna a Lucca con un punto preziosissimo che rende meno amara una serata che da come era iniziata poteva considerarsi veramente tragica. Le avversarie, nei primi due set, si sono dimostrate superiori aggredendo le capannoresi senza consentir lor di trovare adeguate contromisure. Poi nel terzo e quarto set la Nottolini si sveglia dal torpore e inizia, nonostante numerosissime segnalazioni contrarie delle due direttrici di gara, a macinare punti su punti riuscendo ad avere la meglio sulla arcigna difesa delle ragazze del Trevi. Nel tie break la Nottolini dal punto di vista nervoso anche una conduzione arbitrale molto contestata.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account